×

Editoriale

Scala di grigi con accompagnamento di nero, bianco e iniezioni di rosso per l’uomo di Ermanno Scervino dallo stile metropolitano, che fonde casual e sartoriale, fit aderente e vestibilità più rilassata, tessuti maschili classici come Principe di Galles e pied-de-poule e materiali tecnici, un mix che si è visto su molte passerelle. Capita quindi che l’abito formale, mono o doppiopetto, sia portato con il dolcevita e gli scarponcini stringati e che il cappotto, proposto anche in velluto a coste o con inserti in neoprene sotto il collo e i revers, sia abbinato a t-shirt, cardigan e pantaloni con bande laterali tipo tuta. La contaminazione di stili prosegue con il parka con collo di pelliccia sul doppiopetto o la maxi-pashmina check avvolta sul blazer. Non mancano fantasie geometriche e ricami all over di fiori e dragoni.