×

Editoriale

Giorgio Armani per la sua linea cadetta sceglie di stupire con la normalità. A lui l’eccesso, il clamore dei colori, gli accostamenti arditi non interessano. La donna Emporio Armani vive la città con eleganza, con l’intimo desiderio di essere notata piuttosto per la sua classe. Il rosa è declinato in sfumature diverse, spesso abbinato al grigio chiaro. La monocromia è la dolce ossessione dello stilista. Vira al ruggine giusto per assecondare la stagione. Con il suo capo feticcio, la giacca, fa quel che vuole: può essere corta, decorata, lunga e doppiopetto, sciallata. Il pantalone è stretto e sportivo, morbido con taglio maschile, corto ed arricciato e, quando corto, si passa dal bermuda fino ad un timido short, un po’ più lungo dietro come gli abiti d’organza che arricchisce con uno strascico-mantello. Il tema floreale non compare nelle stampe ma nella forma: se sovrapposizioni leggere paiono sempre dei petali di un fiore.