×

Editoriale

Una serie di provetti sciatori super attrezzati apre la passerella di Emporio Armani e non è un caso, dato che l’impronta sportiva segna tutta la collezione ma su un guardaroba che resta classico, fatto di cappotti in lana e soprabiti lineari, blazer disossati con colletto alla coreana, coatigan e giacche zippate portate con pantaloni a tono, che sono più larghi sulla coscia e più stretti sul fondo. Anche sui pezzi più formali, come i completi sartoriali, compare l’elemento inatteso che sdrammatizza e stuzzica l’occhio, come un disegno geometrico o un inserto a contrasto, mentre le bande laterali decorano certi pantaloni classici. In velluto nero gli abiti da sera, mentre il resto della palette abbraccia una scala infinita di grigi, con tocchi di blu e di verde.