×

Editoriale

La collezione Emporio Armani è l’elogio ad una spontanea e fresca giovinezza, ad una generazione che scardina le tradizioni, vestendo giorno e sera senza distinzioni. Mixando eleganza e comfort. Le donne Armani sfilano in minigonne e shorts, coperte da cappotti e giacche dal taglio maschile, da capospalla dalle allacciature asimmetriche, con fiocchi nel punto vita, tra lurex e chiffon, velluto e gessati innovativi. Vestono i colori del cielo, mutevoli e chiari, accostati ad un nero intenso e deciso. Mostrano un’indole sportiva, sfoggiando lettere e numeri a contrasto. Portano il logo gigante della Maison sulle gonne o ripetuto a dissacrare l’ecopelliccia più glam. Rivelano un’anima più notturna, tra piume e vinile, con abiti punteggiati di tocchi luminescenti, geometrici. C’è grazia ed equilibrio, secondo lo stile Armani, anche nello scintillio che sfuma sui tessuti e si fa luce di specchi. All’insegna di un nuovo romanticismo urbano.