×

Editoriale

Indietro tutta agli anni ’60 sulla passerella di Emanuel Ungaro, dove Fausto Puglisi rilegge uno dei periodi d’oro della Maison focalizzandosi su linee corte a trapezio e sul pizzo macramè reso tridimensionale da applicazioni floreali colorate che creano un effetto quasi psichedelico. Lo stilista pensa ad Anjelica Huston, donna forte e moderna che mantiene da sempre uno stile iconico in perfetto equilibrio tra maschile e femminile. Con richiami space age tipici del periodo sfilano tunichette e mini-gonne realizzate anche in vinile, a volte abbinate a stivali sopra il ginocchio sempre in pizzo macramè oppure pantaloni ampi da ranchero con volant laterali e sottili camicie floreali. Non mancano i blazer sartoriali portati con top crop e gonne lunghe, mentre accenti bondage smorzano la fresca allure giovanile.