×

Editoriale

Elisabetta Franchi viaggia nel tempo e nello spazio. Fa sfilare una collezione intrisa di eleganza rétro, tradotta in una visione contemporanea. Sfilano lady anni Sessanta in viaggio verso il futuro. Il tweed con trame multicolor evoca le tonalità delle galassie. Il vinile dalle nuance avorio e burro è un omaggio alle divise spaziali. Materiali preziosi si intrecciano, sono ricami misteriosi, simili a croste lunari. Lunghi fili effetto furry, lustrini e paillette donano alla silhouette un’allure siderale. Minigonne, pantaloni a zampa, spalle pronunciate: le linee e i volumi sono all’insegna dell’eleganza 60s. Capi profilati in shearling, abiti a sacchetto, jumpsuit si alternano in passerella. Il logo viene trasformato in una stampa a catena jacquard. I cappelli sono caschi immacolati, legati con un laccio sotto al mento, evocazioni dello stile di Twiggy. La tavolozza si tinge di colori neutri e accesi, fucsia, kermit, verde bottiglia, blu, giada.