×

Editoriale

Il Giappone incontra la Scozia sulla passerella dei gemelli di Dsquared2, in particolare nelle pieghe di due indumenti tradizionali: l’hakama, la maxi-gonna che indossavano anche i samurai e il kilt, più corto della prima ma con lo stesso volume e le stesse pieghe. Sovrapposti ai jeans o a sottili pantaloni neri, queste gonnelle, asimmetriche e non, a quadri, in denim, in pelle borchiata o in raso a tono con il bomber, creano movimento, coniugando al tempo stesso due mondi, Oriente e Occidente. Si aggiungono giacche da judo, imbracature dal sapore bondage, ricami e stampe dal sapore jap raffiguranti personaggi dei manga riprodotti anche su parka oversize. Oltre alle borchie anche tante zip dai bagliori metallici per sottolineare il lato punk e ribelle del marchio.