×

Editoriale

Il lavoro del designer danese di interni Vernon Panton, autore agli inizi degli anni ’60 di alcune sedie caratterizzate da materiali plastici e colori brillanti, è il punto di partenza della nuova collezione di Dries Van Noten che parla di una differente visione del mondo a stare seduto negli interni da lui realizzati. Così, chiesti i diritti di utilizzo digitale delle stampe di Panton, Van Noten le riproduce su coat, giacche, maglie, shorts, bermuda e pantaloni, pezzi facili e pratici che sono un mix tra guardaroba estivo e di lavoro, con riferimenti anche all’utility wear. Le stampe optical finiscono pure sui completi indossati a pelle e sugli accessori, borse a mano e marsupi, mentre ai piedi fanno pendant comodi sandali a fascia portati anche con l’abito più classico.