×

Editoriale

Un fiore tra i capelli a onde, proprio come lo portava Diane von Furstenberg negli anni della sua giovinezza; in passerella va in scena un’autocelebrazione della creatrice del mitico wrap dress, come quello indossato da Karlie Kloss in apertura, tutto un patchwork di fantasie floreali dalle tonalità molto femminili. Ed è proprio la femminilità che trasuda da queste mise fluide e sottili che sembrano quasi volare via se non fosse per la cintura che le tiene ben salde in vita, siano esse abitini di varie lunghezze che bluse portate con micro-shorts con chiusura a coulisse. Tra satinature e stampe di fiori e farfalle si fa strada qualche look maschile e dei pezzi in lamé dorato come quella tutina zippata che fa tanto Studio 54.