×

Editoriale

Promosso con lode dalla presentazione alla sfilata, Jonathan Saunders per Diane von Furstenberg fa sfilare una collezione che vuole tradurre il glam degli anni ’70 utilizzando tessuti innovativi, insieme ai colori e alle stampe che il designer inglese sa ben maneggiare. Abiti fluidi di varie lunghezze, mossi da orli a fazzoletto o asimmetrici, sono decorati da audaci color block o da motivi grafici o floreali dipinti a mano o, ancora, da frange ballerine e si portano con stivali stringati peep-toe o sandali platform, i pantaloni sono ampi e a vita alta e si abbinano a giacchini cropped e bluse morbide o a casacche lunghe coordinate legate in vita da una lunga fusciacca in stile hippie-chic. Maxi-gioielli e borse di varie grandezze completano i look.