×

Editoriale

Sulla scia dell’ultima collezione uomo, ispirata al motociclismo, Filippo Scuffi per Daks manda in passerella una serie di look (con molto rosso) in pieno spirito ‘Mod’ anni ’60, il cui pezzo centrale è la giacca da biker, anche in versione abito, interpretata in modelli e tessuti differenti. C’è quello in pelle con chiusura laterale e colletto alla coreana abbinato a pantaloni check a vita bassa con risvolto, in pied de poule portato con pantaloni rossi svasati e, ancora, in lana a macro-motivi floreali o smanicato a gilet. Motivo ricorrente il matelassé a diamante, sia sulle giacche sia come inserto su spalle e maniche delle camicie, come corpetto degli abiti e come cintura-obi, per mantenere i contatti con l’Estremo Oriente, dove il marchio va forte. Cappelli alti con visiera, guanti di pelle, collant velati portati con stivali o stringate classiche completano i look, in perfetto equilibrio tra maschile e femminile.