×

Editoriale

Ispirazione Twin Peaks per Dagmar, a partire dai colori che richiamano il clima freddo e umido della cittadina americana, con toni foresta, nero, grigio e punte di rosso e arancio accesi. La sua donna cammina su di un tappeto di foglie avvolta dalla nebbia, gonna a matita in lana o in pelle con tasca utilitarian su un lato, top in pelliccia e/o dolcevita, capi caldi per difendersi dalle temperature rigide, indossati sovrapposti. Grafiche e surreali le stampe, con jacquard tridimensionali che spiccano sulla maglieria e flora e fauna sugli abiti del finale. Due mondi distanti come la caccia e la lingerie trovano spazio con slip dress, cinture-marsupio, berretti di pelo, elementi simbolici che ben esprimono la dualità dell’animo di questa donna.