×

Editoriale

Evidentemente l’uomo di Daniele Alessandrini ama riservare all’estate il suo guardaroba più estroso, mentre d’inverno mantiene un profilo più classico e discreto. Se nella scorsa stagione estiva imperversavano tocchi d’artista tramite schizzi di colore, quest’anno dominano le stampe di flora e fauna tropicali, forse all’insegna di quella tendenza al viaggio che ha caratterizzato un po’ tutte le ultime passerelle maschili. I suddetti motivi decorano blouson leggeri e giacche tecniche con cappuccio ma anche blazer, questi ultimi proposti anche a righe verticali o monocromo in tonalità pallide. Abbinati, pantaloni chino con e senza risvolto, mentre con le giacche da biker in pelle jeans boyfriend maltrattati ad arte e simil track pants. Sotto, camicie fluide con colletto alla coreana o t-shirt.