×

Editoriale

La noia, Cristiano Burani, non sa cosa sia. La sua idea d’estate è spensierata e divertente, a giudicare dalla quantità di colori che mette in campo. La donna che il designer di Reggio Emilia s’immagina è profondamente urbana anche quando va in spiaggia. La gonna plissettata sotto al ginocchio a righine bianche e blu non stona con la blusa fantasia, lo shorts è innocente abbinato alla camicetta, la maglia all’uncinetto può diventare anche un abito che nonostante il vedo-non vedo perde di malizia grazie al colore blu elettrico e le spalline dal sapore sportivo. Il denim è una costante poco sfacciata mentre la pelle si comporta da protagonista in passerella. Giallo, rosso, blu: questi colori esplodono in capi dal taglio deciso ma anche negli accessori come borse e marsupi. Un caos chiassoso che magicamente sembra avere un ordine nonostante sembri che, per andare a scompigliare il tutto, basti solo tirare un filo.