×

Editoriale

Se il mondo, e non solo quello della moda, è ‘sotto pressione’, da Costume National Ennio Capasa risponde con la parola ‘contaminazione’ che fa riferimento ad incroci di stili che gravitano comunque intorno al mondo della musica. Il suo è un rocker lungo e magro, a tratti androgino, che porta cappotti e blouson comodi, dalle spalle ampie e completi sartoriali, anche tre pezzi, con blazer smilzi, camicie di seta scollate sul petto nudo, pantaloni attillati anche in versione combat, disseminati cioè di tasche zippate e collarini o foulard-cravatta. Effetti cangianti e superfici riccamente decorate si alternano a total look monocromo ma caratterizzati in certe uscite da tinte audaci come il blu elettrico, il celeste, il rosso-arancio, il senape.