×

Editoriale

Le prime sette uscite e le ultime quattro della sfilata di Comme des Garçons Homme Plus sono tenere ed inquietanti insieme: i modelli indossano delle gigantesche maschere da dinosauro con le fauci spalancate, realizzate dall’artista tessile Shimoda Masakatsu, che sembrano voler intendere qualche forma di pressione sociale sul ragazzo nel suo passaggio alla fase adulta. Lo spiegherebbero anche le stampe fumetto di Superman che decorano giacche asimmetriche e bermuda ampi ma la spiegazione di Rei Kawakubo è un’altra ovvero ‘White Shock, the punk inside’, che è il titolo della collezione. Tanto bianco infatti e trame plastificate con fantasie che ricordano marciapiedi, ghiaia e più in generale l’architettura urbana, come se l’abito fosse un guscio protettivo dalle insidie del mondo (adulto).