×

Editoriale

Cristalli e palloncini. Guanti e plastica. Christopher Kane porta in scena il fetish. Esplora le ossessioni umane, i desideri per gli oggetti sessuali, i feticci. La gomma è protagonista, incontra lo sfarzo, ammicca al glamour. Abiti a sirena, in raso, sono decorati con ruche, inserti in latex, accessori in PVC, maniche in pizzo, bottoni gioiello, borchie, swarovski. File di strass danno vita a cinghie a profilare minidress in seta o morbidi cardigan. Le paillette hanno forme allungate, decorano capi fluo, spaziali. Colletti futuristici e minuscole pochette di plastica sono applicate agli abiti. Le grafiche uniscono parole ed oggetti: “Rubberist” accompagna la sagoma di due guanti di gomma, “Looner” la silhouette di palloncini colorati. Sono sempre i palloncini a costellare abiti dall’attitudine space in tessuto argenteo. Le stampe sulle minigonne a balze, a forma cupcake, e sulle tute ricordano vorticose gocce d’olio. Il fucsia e il blu elettrico sono i colori del desiderio.