×

Editoriale

Non è sempre facile intuire i temi che ispirano le collezioni di Hussein Chalayan perché le esplorazioni concettuali del designer prendono spesso sopravvento sul puro senso stilistico ma ciò va letto come uno stimolo all’interpretazione di abiti e silhouette unici nel loro genere. Nel suo nuovo lavoro Chalayan intende rappresentare l’aggressività maschile versus la resistenza femminile attraverso una delle vicende più antiche della storia di Roma, il ratto delle Sabine. Spalle e colletti di giacche e trench ricadono all’indietro come se qualcuno avesse provato a strapparli via, mentre pantaloni e bermuda sono sorretti da una mono-bretella che attraversa il petto a mo’ di tracolla e termina in una sorta di maxi tasca-borsa con patella. Il genere è unisex, con linee fluide e in certi casi anche gonne. Che la forza femminile prenda il sopravvento su quella maschile? Auspicabile.