×

Editoriale

Intellettuale, sofisticato. Hussein Chalayan celebra al Sadler’s Wells Theatre i 25 anni di attività con una collezione dal titolo “Pre-tension”. Letteralmente: fingere, interpretare. Il défilé è una danza di materiali e di forme. Pelle, cammello pettinato, lana, chiffon, jersey, tessuti tecnici e sportivi. Asimmetrie, arricciature, panneggi, drappeggi, maschere e finte braccia avviluppate intorno ai corpi. Chalayan plasma una collezione cupa e imprevedibile. Porta in passerella abiti fetish, armature affusolate. Sovrappone corsetti ad abiti da sera dal taglio obliquo, a sobri tailleur o a candide camicie. I pantaloni parlano il linguaggio dell’abbigliamento tradizionale equestre. I cappotti sono definiti, annodati in vita da lunghe cinture ton sur ton, o arricciati, dalle spalle arrotondate, con sottilissimi revers. I vestiti sono lievi, vibrano come ali di farfalle notturne, ravvivati da stampe con volti in pose “Vogueing”, dai colori pop.