×

Editoriale

Con il primo look, un abito a trapezio lungo fino a terra in una luminosa stampa floreale giallo-azzurra, Wes Gordon definisce il mood della nuova collezione di Carolina Herrera, caratterizzata, appunto, da tonalità vibranti e volumi ampi. Non solo gli abiti ma anche i top, le gonne, i pantaloni hanno la stessa ariosità, persino i capospalla, con una giacca tecnica oversize in arancio e rosa portata con il dolcevita giallo. La silhouette resta disinvolta e fluida anche per le mise da sera, con maniche, lì dove ci sono, gonfie e gonne vaporose. Più strutturata la sartoria, con blazer e cappotti che in certi casi hanno dei drappeggi artistici che movimentano comunque la figura e che sono ripresi dalle fusciacche incorporate nei pantaloni neri classici. Intriganti i cut-out che tagliano orizzontalmente le giacche dei completi, anche nella versione smoking.