×

Editoriale

Una collezione co-ed quella di Raf Simons al suo debutto da Calvin Klein, in cui la linea maschile si presenta speculare a quella femminile, condividendo lo stesso tema ovvero quel miscuglio di culture, razze e stili che è l’America. Simons sceglie quindi di omaggiare la nazione che lo ospita con una serie di look che assumono quasi l’aspetto della divisa: dal workwear-western al completo sartoriale mono o doppiopetto da banchiere di Wall Street, si tratta di outfit codificati ma ‘stravolti’ da elementi insoliti, come i dettagli a contrasto e i colori vivaci sulle ‘uniformi da cowboy’ o i top trasparenti in maglina tecnica portati sotto i blazer. Immancabili i completi in denim very CK, anche in versione pelle, mentre i parka oversize hanno la fodera a motivi Mohawk.