×

Editoriale

Burberry chiude la settimana della moda londinese con la ‘February Collection 2017’; sulla passerella sfilano insieme uomo e donna con la collaudata formula ‘no season’, già varata per la scorsa stagione. La collezione s’ispira all’opera e allo stile personale dello scultore britannico Henry Moore, proponendo look eccentrici ma senza eccessi che si concentrano su maglieria corposa e intrecciata, anche in versione cropped e/o asimmetrica e su camiceria oversize e plissettata con maniche extralong, spesso sovrapposte tra loro oppure portate sotto trench anch’essi oversize, giacche da lavoro o mini-cappe in corda lavorata a mano. Altre camicie hanno invece applicazioni in pizzo che decorano anche maglie marinière o stampe che rimandano ai disegni di Moore, le stesse che si ritrovano sulle felpe unisex girocollo.