×

Editoriale

Lo stesso stile ‘classically bohemian’ dell’ultima collezione maschile di casa Burberry si ritrova anche sulla passerella donna, ricca di stampe esotiche e floreali provenienti da tutti gli angoli del mondo. La suggestione e i colori di questi elementi decorativi caratterizzano coat mono e doppiopetto, con cintura stretta in vita e abiti di varie lunghezze, mini o sopra il ginocchio a tunichetta o con corpetti aderenti che a volte hanno inserti in pizzo e gonna lunga e fluida, trasparente (con vista sulle culotte) e a vita alta, in puro stile ’70. Altri motivi decorativi gli specchietti indiani ricamati sui top, le stampe animalier, soprattutto per le borse, e le frange che pendono da scialli-coperta, cappe e trench (questi ultimi in suede) ma che svolazzano anche dagli ankle-boots, alternativa ai cuissard patchwork in suede, forse una delle poche cose che questa nomade di lusso non condivide con il compagno bohémien.