×

Editoriale

Nuova stagione e nuovo designer per Brioni che accoglie Norbert Stumpfl dopo la fuoriuscita di Nina-Maria Nitsche; e Stumpfl, in precedenza a fianco di Haider Ackermann da Berluti, non riesce a nascondere l’entusiasmo per il nuovo incarico, anche solo per i materiali con cui si trova a lavorare, “tessuti spettacolari” dice. Ed eccoli, questi tessuti, prendere forma su impeccabili capospalla, come il prezioso cachemire del cappotto cammello, la pelle e il suede usati per camicie e pantaloni, il denim giapponese, sempre per le camicie e naturalmente i jeans, ancora il cachemire per i blazer con fodera in seta paisley. Il tutto in un incontro tra formale e casual, quindi tra completi impeccabili portati con le sneakers e le sottili maglie girocollo o il dolcevita e i track pants abbinati al lussuoso coat. Tra i look da sera del finale spicca la giacca in velluto color rosa salmone e il frac alla Fred Astaire.