×

Editoriale

Spira aria di femminilità sulla passerella di Boss; Jason Wu si arrende alle stampe floreali, anche se in versione sfumata e pacata e a certi dettagli romantici che stemperano il rigore, marchio di fabbrica del brand. Ecco comparire fini plissettature su abiti longuette con cintura in vita dai colori luminosi come giallo limone o blu cobalto, il cui orlo a fazzoletto ondeggia come mosso da una brezza leggera, mentre i capi sartoriali (a partire dalle camicie bianche che hanno maniche trasparenti) sono caratterizzati da dettagli come frange ballerine che ammorbidiscono le linee squadrate dei blazer portati con pantaloni al polpaccio e dei coat smanicati. Il tutto abbinato a sandali a fascia prevalentemente bassi dalle tinte tenui.