×

Editoriale

Pare che questo sia il canto del cigno per Jason Wu da Boss ovvero la sua ultima collezione; al marchio tedesco ha fatto bene godere per cinque anni della direzione creativa del designer che ha apportato nella linea donna il proprio tocco delicato e predisposto per gli abiti femminili, come quelli lunghi e fluidi in satin che si vedono in passerella. Ad essi si alternano look maschili composti da pantaloni ampi con le pince abbinati a dolcevita o a camicie con sfilacciature che pendono da petto e polsini, mentre i cappotti sono lunghi, avvitati, con spalle solide. Tocchi sportivi per certi capospalla e per un modello di pantaloni con riga laterale a contrasto, cui si aggiunge il dettaglio ricorrente del collo zippato in maglia che spunta anche da un abito sinuoso a scacchi con spacco.