×

Editoriale

C’è aria di vacanza nella collezione di Blugirl. Al mare o in città, la donna di Anna Molinari è una viaggiatrice scanzonata, immersa nei suoi abiti comodi e seducenti al tempo stesso. Le spalle sono scoperte e le gonne sono lunghe fino ai piedi, per una passeggiata da principesse. Elementi urbani si mescolano con capi dal sapore etnico come l’impermeabile di tessuto tecnico e i gilet colorati con le frange che sembrano presi in un mercatino. Pizzo bianco e sangallo danno un tocco virginale che stuzzica quella curiosità che si scatena con gli abitini corti da indossare con i pantaloni con le ghette, con le trasparenze su cui sono ricamati fiori o con i vestiti monospalla. Le linee morbide sono movimentate da balze e da maniche a palloncino. I pantaloni sono larghi e arrivano al polpaccio prediligendo le righe e qualche giacca dal taglio maschile fa capolino, indossata però su caftani. I colori sono sparati come in una bella giornata di sole.