×

Editoriale

Anna Molinari torna ragazza. Parla alle giovani donne dei luoghi che ha più amato per trasmettere attraverso le sue creazioni allegria e gioia di vivere. È sbarazzina senza essere sguaiata questa collezione rivolta alle nuove generazioni. C’è tutta la leggerezza dell’età negli abitini corti dai dettagli vittoriani che raccontano Londra, la prima tappa del viaggio di Blugirl, con velluto nero, pizzo bianco, ruche, nastrini, trasparenze e le fibbie di perle. Si passa a San Pietroburgo avvolte in pellicce ecologiche, in completi morbidi di velluto dai toni accesi, alcuni eccessi dati dall’animalier e dalle stampe floreali esotiche. L’inverno si vive da zarina, timidamente sexy nei miniabiti con colli all’uncinetto, lievemente più austera con il total look nero illuminato da lampi di arancione. Gran finale al Teatro alla Scala di Milano: il nero della mise gode della luce della pelle attraverso il vedo-non vedo e le perle in cintura, leitmotiv della collezione.