×

Editoriale

“C’è quel lato rock’n’roll e un abito sexy, un po’ boyish”. Barbara Bui descrive così la sua nuova collezione, che è proprio ciò che ama fare, un buon compromesso tra sartoriale e linee fluide con vista sull’intimo e su gambe chilometriche. Idealmente ispirati a Bianca Jagger, con un twist Eighties, i look eleggono come materiale d’elezione la pelle, anche in rosa acceso su un tailleur o in versione patchwork ‘arlecchino’, per reggiseni, top crop incrociati che si legano con un cinturino all’addome, shorts e completi maschili. Bluse e abiti sottoveste con spacchi e scolli profondi compensano il lato hard e scultoreo della pelle, con l’aggiunta nel finale di frange di seta che richiamano atmosfere da dancefloor.