×

Editoriale

Un inno alle curve delle donne ma le curve davvero curvy come quelle di Kim Kardashian West, cui la collezione è ispirata e dedicata. D’altronde le collezioni di Olivier Rousteing per Balmain non sono di certo pensate per l’ufficio o per una quotidianità comoda e rilassata, bensì per red carpet e party stellari, quindi via libera a mise iperboliche, tutte aderenza e decorazioni, che esaltano la classica silhouette a clessidra. In tonalità pastellate vanno in scena miniabiti body-con tutti un ricamo o una piuma, giacche crop e bluse con ruche e volant strizzate in vita da alte cinture metalliche, abbinate a minigonne scultoree o a pantaloni ultra-skinny, corsetti e bustier dall’allure fetish, tute seconda pelle in pizzo con ruche laterali, il tutto portato con cuissard in suede a spillo.