×

Editoriale

Le donne di Bally passeggiano tra le bancarelle del Rose Bowl Flea Market, a Pasadena, in California. Raccolgono suggestioni e souvenir tra i mercatini delle pulci, nei bazar. Amano i capi dall’essenza vintage, ma si vestono di un’attitudine contemporanea. Indossano soffici cappottini in shearling dal sapore rétro, trench in pelle dalle linee definite, con cinture a stringere la vita, o dai volumi rilassati, con cappuccio, con zip ton sur ton e dai cromatismi accesi, verde intenso, rosso. Portano impermeabili effetto tartan, giacche doppiopetto, morbidi bomberini. I miniabiti, le polo e i pantaloncini sono di spugna, a righe bianche e smeraldo, color pesca. Sul tirante delle zip ondeggia la “B” di Bally. Morbide e candide maglie si abbinano a pantaloni ampi, con cordoni a stringere la vita e con bande laterali a donare un accento sportivo. Ai piedi, sneakers da tennis o sandali dorati, eco degli anni Novanta. Per un mix di stili senza tempo.