×

Editoriale

Come nella scorsa collezione donna, che ha segnato il suo debutto alla guida di Balenciaga, Demna Gvasalia punta sulle spalle, spalle enormi, strutturate, che definiscono l’intera linea di blazer e cappotti. Ma poi, a sorpresa, quelle stesse spalle si restringono anche e, pur mantenendo struttura, sembrano ‘prosciugare’ l’intero capo che s’incolla al corpo del modello. Procedono così, tra maxi e slim, gli outfit pensati da Gvasalia dopo la solita immersione negli archivi della storica Maison, con i pantaloni, con tanto di lunga catena penzolante, che restano affusolati anche quando abbinati alle giacche più ampie, proposti anche in versione bermuda o che diventano larghi e a vita alta se portati con maglie girocollo aderenti o giacche boxy corte. Tra neri, blu e marroni classici spiccano un rosso e un viola liturgici, forse un tributo al fervore cattolico di Cristóbal Balenciaga.