×

Editoriale

Variazioni sul tema camicia per Aquilano e Rimondi. Il duo si è divertito a scomporre un certo tipo di abbigliamento formale in stile anni ‘90. Elementi maschili sono stati ripresi per farne pezzi estremamente femminili e sensuali, come le gonne con i bottoni sullo spacco o le camicie che diventano qualcosa di nuovo, non si limitano a sembrare prese dall’armadio del marito con quelle maniche esageratamente lunghe, senza colletto e scollate oppure ricostruite in versione monospalla. Per il completo i pantaloni sono stretti o larghi mentre la giacca è morbida e abbondante, con le maniche a tre quarti, più corte della camicia. Il bianco spadroneggia su gessati grigi o blu o in versione totale. Per la sera arriva il colore: varie gradazioni del rosso e dell’arancione per abiti smanicati e lunghi fino al ginocchio o con orli a fazzoletto mentre il blu si fa lucido per pantaloni ampi stretti in vita fino ad arrivare a diventare cangiante per il tubino da sera.