×

Editoriale

Aquilano.Rimondi sceglie la semplicità della linea, un ritmo black & white. Sceglie geometrie elementari, rigature bicolori. Sceglie volumi oversize, forme asimmetriche, tagli precisi ed una scrittura essenziale, d’impatto. L’ispirazione è Joan Mirò, con i suoi colori primari, così puri e forti, decisi, il rosso, il blu, ma soprattutto il nero. La grafica è la componente dominante della collezione. Le rigature invadono il cotone, il popeline, il jersey. Stampe all-over portano i nomi dei due designer su gonne, camicie ed impermeabili trasparenti. Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi contaminano i capi più sportivi con un appeal elegante: T-shirt bianche hanno motivi geometrici di perline e paillette, gli abiti lunghi sono reti di canottiglie, i pantaloni stretti hanno bande laterale con cromie a contrasto. La camicia è extralarge, le giacche hanno dettagli metallizzati. La sartorialità permette l’incontro tra arte e sport.