×

Editoriale

Anna Sui sceglie sempre per le sue ispirazioni i riferimenti di nicchia; per l’estate prossima ripesca ‘Kismet’, film d’avventura a sfondo musicale e fantastico del 1955 ambientato nell’antica Baghdad, riproducendo all’interno degli Spring Studios la scena epica del grande bazaar. Furbamente e con maestria Sui non si limita a portare in passerella look esotici con tanto di turbante, fatti di colori vividi e fantasie sgargianti, ma li mixa con capi e dettagli ‘universali’ appartenenti a mondi che vanno dall’outdoor, come i sandali Teva con platform e calzini, al western, con camicie da cowboy con tanto di frange, allo sportswear, con tute e bande sportive, al beachwear, con costumi da bagno e shorts. Il risultato è una serie di outfit davvero accattivanti che strizzano l’occhio a tutte le fasce d’età aprendosi contemporaneamente al mondo di oggi, così vario e melting pot.