×

Editoriale

‘L’inconnue de la Seine’ è il nome dato a una giovane non identificata, morta in circostanze misteriose a fine ‘800 a Parigi; circolava un aneddoto per cui sarebbe annegata nella Senna e in seguito un dipendente dell’obitorio, affascinato dalla sua bellezza, avrebbe fatto realizzare un calco del suo viso. Grazie a questa maschera mortuaria, il suo volto cominciò a circolare e a diventare ispirazione per diversi artisti. Sébastien Meunier nota di averne una replica nel suo appartamento tanto che la ragazza diviene per lui un’ossessione ed eccola trasformarsi nella sua musa per questa nuova collezione di Ann Demeulemeester. Le atmosfere romantiche del volgere del secolo scorso ben si adattano allo stile ombratile del marchio, qui enfatizzato da lunghe vesti trasparenti, portate anche sopra i pantaloni, fluidi coat extralong, bluse bianche piene di ruche e lacci pendenti, sfumature di rosa antico, foulard garzati che avvolgono il viso e sottili catene e cinte in pelle che intrappolano il busto.