×

Editoriale

Sensuale e dark è l’anima invernale di Alberta Ferretti, che veste la donna di forza e sicurezza. La rende ammaliante, meno eterea, più seducente. Carismatica e libera, perfetta interprete del nostro tempo. Pelle nera, denim e seta sono i codici della nuova collezione, accompagnati da elementi evocativi, notturni, densi di fascino e mistero. Tute di jeans, cappelli borchiati, pantaloni alla gaucho, bomber di piume, mantelle oversize, camicie nude look, miniabiti lucenti. In passerella vibra un mood anni Ottanta, tra cinture, fibbie, vita alta e maxi spalle. La notte lascia spazio ai primi bagliori dell’alba, le trasparenze si fanno luminose, l’organza nera si tinge di riflessi metallici. I minidress sono invasi da maxi paillette argentate. Lunghi e impalpabili abiti da sera vengono solcati d’oro. Le borchie tracciano profili e contorni, sottolineano la silhouette. I look total black scivolano verso il colore, tra sfumature blu acciaio, viola, verde oliva e ruggine.