×

Editoriale

Pulita, delicata, da toccare la collezione di Agnona enfatizza nei materiali e nei colori la stagione. Ciò che colpisce è la palette cromatica scelta nella quale trionfa il rosa in tutte le sue sfumature anche nello stesso outfit a partire dal beige, per passare gradualmente al cipria, al salmone, al carne, al talpa fino ad arrivare al glicine arrivando al marrone e poi al grigio. A rompere con classe quest’armonia un rosso vermiglio negli abiti stretti in vita, nei cappotti con la cappa, nei pantaloni morbidi ma dalla silhouette definita. La semplicità è la cifra della collezione che presenta abiti sottoveste, gonne avvitate o a portafoglio, maglie con riprese sul collo o balze irregolari, maglioncini indossati con gonne di nappa. I materiali sono preziosi. La pelliccia diventa decoro specialmente quando ricrea disegno spigato o fantasia. Nessun colpo di testa se non quella maglia spalmata che ricrea un effetto metallizzato alla mise sportiva.