×

Editoriale

Una presentazione dinamica realizzata in collaborazione con il fotografo newyorkese Steven Sebring, il cui studio multimediale è dotato di una fotocamera Rig a 360° capace di creare immagini di moda olografica tridimensionale. L’idea di An Vandevorst e del compagno Filip Arickx è quella di provare a fare qualcosa che mostri il movimento dei vestiti, ed ecco un look book con le modelle che saltano e si bloccano a mezz’aria, con gli abiti che gli fluttuano intorno. Il dinamismo della collezione è dato anche dalla scelta cromatica, giallo, viola, rosso che accompagnano forme fluide e in qualche caso oversize, gonne a pieghe a vita alta e pantaloni ampi con banda laterale, coat extralong e camicie maschili, felpe con e senza cappuccio. Qualche capo è forse più accostato ma in generale prevale un senso di ariosità che è il trait d’union di tutta la collezione.