×

Editoriale

In un momento in cui le tendenze imperanti puntano al massimalismo e all’embellishment spinto, Vanessa Bruno va controcorrente presentando una collezione pulita, ‘no frills’, fatta di pezzi semplici con un’allure vagamente Seventies: bluse bohémien con maniche morbide, top off-the-shoulder, abiti di varie lunghezze con cintura simil-obi a tono, maglie slouchy portate su gonne ampie. Alcuni capi hanno un gusto più strong, volitivo, come la gonna di pelle al ginocchio con doppia zip centrale, altri strizzano l’occhio al guardaroba maschile come i blazer, anche in versione smoking, portati con pantaloni fluidi con banda laterale ma in generale si tratta di una collezione delicata e piena di leggerezza, pensata per una vacanza, un viaggio spensierato senza meta.