×

Editoriale

Dedicata a Madame Sonia Rykiel, scomparsa il 25 agosto scorso, la nuova collezione di Julie de Libran celebra il suo spirito libero e vivace con forme ampie e comode. Ispirandosi alle uniformi da lavoro manda in passerella casacche over con maniche extralong e abitini portati su pantaloni altrettanto ampi con cuciture orizzontali a contrasto all’altezza del polpaccio, stesse proporzioni per i capospalla, caban zippati con maxi-tasche utilitarian e per la maglieria, in versione marinière, con pull dalle gigantesche maniche a campana da cui scendono lunghi lacci volanti. Allure hippie per le bluse e gli abiti con greche ricamate a contrasto, mentre sul finale si fanno spazio trasparenze di pizzo e ariose mise floreali dai volumi sempre più over.