×

Editoriale

“Questa è la sfilata più ‘Rodarte’ che abbiamo mai fatto” afferma una delle due sorelle Mulleavy al termine del loro debutto parigino. Di certo lo stile sognante, messo in scena in un giardino francese arricchito da installazioni disordinate di rose inglesi, collima perfettamente con l’immaginario poetico del duo creativo, fatto di abiti e bluse di tulle trasparente impreziosito in vari modi: con perle e perline, piume di struzzo, pois e gli onnipresenti balze e volant, che creano contrasto quando i capi abbinati sono in pelle da biker. Increspate ed asimmetriche le gonne portate con stivali e stivaletti di pelle, mentre i long dress in chiffon sono decorati di vivide stampe floreali. E su tutti i look, perfino come guarnizione sui capelli, nuvole di Gypsophila, detta in inglese ‘respiro del bambino’, dai piccoli fiorellini bianchi appoggiati su lunghi steli, usata soprattutto per i bouquet da sposa.