×

Editoriale

Da Rochas va in scena un’esplosione di forme couture direttamente riprese dal fondatore della Maison Marcel ed evidenti già dalle prime uscite, abiti e casacche a trapezio o con un certo twist infantile dato anche da fiocchi neri sugli scolli, sovrapposti a pantaloni fluidi o a gonne a pieghe. Ad essi si alternano linee più dritte ma compensate da superfici satinate e sontuosi broccati, in alcuni casi reversibili, con un tocco orientale dato dalle stampe e da certi dettagli, come la cintura simil-obi che spicca tra i passanti di un soprabito lineare multitasche. L’uso sapiente della palette aggiunge preziosità ai look, con abbinamenti di giallo e nero o di verde, giallo e bianco o di rosso e blu enfatizzati dagli effetti metallici. Con una simile sontuosità pochi gli accessori, piccole borse a mano o marsupi-cintura a tono con l’abito.