×

Editoriale

I ragazzi di Philipp Plein sembrano usciti da ‘Grease’ ma amano le corse clandestine à la ‘Fast & Furious’; capelli impomatati con tanto di ciuffo, sigaretta in mano o dietro l’orecchio, T-shirt con maniche arrotolate portate con collane e collanine multi-chain, l’aria ribelle e irriverente, non c’è dubbio che siano pronti per una sfida a fuoco e fiamme, come quelle riprodotte sul fondo dei jeans e dei pantaloni sportivi e sulle maniche dei bomber, un rosso vivo che contrasta con il nero o il blu denim. Altro motivo ricorrente le stampe a tema automobilistico (in passerella sfila pure una tuta da competizione) e tigri e serpenti applicati in swarovski su spalle, maniche, davanti e retro ma ci sono anche giacche da biker borchiate, giubbetti di jeans pieni di toppe, bomber e blazer paillettati e camicie con colletto rigorosamente alzato aperte sul petto nudo. Nero, bianco e rosso i colori d’elezione.