×

Editoriale

Alla terza collezione per Oscar de la Renta, Laura Kim e Fernando Garcia sembrano acquistare maggiore sicurezza ed equilibrio, punti di arrivo comunque non facili pensando all’eredità del fondatore che sapeva come far belle le donne, soprattutto sul red carpet. Ispirandosi ai ricordi di una gita fatta con de la Renta a The Cloisters, sede distaccata del Metropolitan Museum of Art sull’isola di Manhattan, per assistere ad un’installazione sonora dell’artista Janet Cardiff, il duo creativo si lascia trasportare dall’incanto medievale di ramages che decorano, sotto forma di stampe, ricami e applicazioni, cappotti, abiti, camicie, maglioni, gonne di varie forme e lunghezze. Floreali anche le decorazioni sulle mise da sera, in cui intervengono l’oro e l’argento, insieme a trasparenze e tulle vaporoso.