×

Editoriale

Special guest all’ultima edizione di Pitti Immagine Uomo, Virgil Abloh, il designer che è anche ingegnere, architetto e dj, nonché ex braccio destro di Kanye West, presenta una collezione intitolata ‘Temperature’ e non è difficile immaginare che abbia a che fare con i cambiamenti climatici, argomento rovente e di forte attualità. E in passerella sfilano infatti capi tecnici dall’impronta streetwear, camicie a manica corta o lunga portate dentro shorts molto corti ma larghi, con l’elastico in vita, che sembrano gonnelline o con pantaloni ampi a vita alta, anche in versione sportiva, rimborsati su sneakers solide. Alcune camicie e T-shirt sono attraversate da zip invisibili che si aprono sull’addome, mentre altri top sono in maglia lavorata a mano. I capospalla sono oversize ma leggeri, in nylon o altro tessuto tecnico, e vanno dai trench alle giacche a vento ma non mancano i blazer proposti anch’essi in chiave sportiva con dettagli cromatici a contrasto.