×

Editoriale

Un ibrido accattivante fra army e sartoriale si fa strada sulla passerella di Neil Barrett che prende spunto dallo smoking militare proposto nell’inverno 2006 per una collezione che, dal primo outfit, un bomber verde con tasconi sovrapposto trompe l’oeil a un coat nero zippato, all’ultimo, stesso bomber-coat ma in versione total black, oscilla tra rigore formale e streetwear da skinhead. La fusione del bomber con il cappotto o con il parka o ancora con il trench mette insieme praticità ed eleganza che trovano un altro punto di accordo nell’uso del dolcevita e dei pantaloni slim a metà polpaccio con risvolto, che evitano ‘incravattature’ e orli da misurare. Abbondante l’uso della maglia per capospalla strutturati, dai tagli sharp e comodi pull decorati da motivi grafici e applicazioni a contrasto.