×

Editoriale

John Galliano apre la sfilata per Maison Margiela con una serie di trench talmente decostruiti da rivelare perfino l’ossatura contornata, in certi casi, da piume di struzzo. Piume e coat disossati sono il leitmotiv della collezione, accostati o alternati a pezzi sartoriali check di tradizione british, sottilissimi abiti in organza, camicie maschili patchwork a maniche corte, jacquard o sete floreali, il tutto portato con stivali da cowboy trasformati anche in sabot. Etichette dei bagagli aerei pendono dalle cinture o dai bordi delle giacche, mentre i biglietti, sempre aerei, sono parte integrante di gonne a pieghe, colletti o di borse in plastica da cui spunta il cuscino da jet lag, un’idea nata dall’osservazione dei passeggeri all’aeroporto di Mexico City.