×

Editoriale

Non è difficile capire perché la nuova collezione uomo di Junya Watanabe abbia come titolo ‘Faraway’; basti vedere gli accessori di raffinata provenienza africana che decorano i look dei modelli, collane di osso, bracciali, gorgiere e feticci vari, cui si aggiungono elaborate pettinature afro. Su abiti che mantengono stile e linee occidentali, completi, blazer portati con i jeans risvoltati, soprabiti, camicie e bermuda, con qualche poncho e telo frangiato portato a mo’ di pareo, risaltano patchwork colorati (che richiamano invece i tradizionali ‘boro’ giapponesi) realizzati con i tessuti Vlisco, storico brand olandese che dal 1846 crea, tramite tecniche batik, stoffe d’ispirazione africana dai colori caldi. Papillon, cappelli panama, stringate classiche danno a quest’uomo un’allure da raffinato esploratore del mondo.