×

Editoriale

Meno borchie e trasgressione, più stampe e colori, la nuova collezione di John Richmond punta ad una miscela di generi che coniuga il classico sartoriale con un pizzico di stravaganza e di praticità sportiva. Blazer o giubbino portati con i bermuda è la divisa di questo ragazzo che ama i camouflage geometrici dai colori accesi e le stampe pop e tattoo e che ai piedi calza sneakers logate, anche colorate o scarpe da golf con frangia e aggiunta di cristalli swarovski. Per il lungo sceglie jeans vissuti con camicia o t-shirt e abiti sartoriali asciutti in lana leggera, rigorosamente senza cravatta, anche in versione stampata all over, mentre lo smoking, quello sì, ha la giacca tempestata di borchiette, giusto per ricordare che il dna è un marchio indelebile di stile.